Promosse le società del Gruppo Egea

Alba, 28 agosto 2014 / Tag: Ciclo idrico, ambiente, rinnovabili

news_spending

Sono oltre 1.400, ovvero circa una su quattro, le partecipate da enti locali in Italia con un rendimento negativo rispetto al capitale investito (“roe”). E’ ciò che emerge dallo studio del commissario alla spending review, Carlo Cottarelli, che ha analizzato i conti del 2012 di più di 5.000 società, al fine di misurarne l’efficienza e individuare una serie di azioni di miglioramento.

In provincia di Cuneo, le società pubbliche in passivo sono 10 su 60. Fortunatamente ci sono anche partecipate che funzionano, specialmente nei settori dell’energia e dell’acqua. Da segnalare tra le prime cinque società promosse “Alpi Acque”, controllata al 49% da Egea, con roe pari al 15,77% e 615 mila euro di reddito su un patrimonio di quasi quattro milioni, “Ardea energia”, partecipata da Egea al 41%, con roe pari al 6,86% (342 mila euro di reddito su un patrimonio di quasi 5 milioni) e Egea”, con una redditività pari al 2,93% e reddito di 1,8 milioni su un capitale superiore ai 63 milioni di euro. Risultato positivo anche nel settore dei rifiuti con la Stirano”, controllata al 100% da Egea, con un indice di rendimento pari al 44,68.

PierPaolo Carini, amministratore delegato di Egea, nell’esprimere parere positivo per il risultato ottenuto, sottolinea inoltre l’impegno costante del Gruppo Egea per mantenere efficienza industriale e accogliere ogni stimolo di miglioramento.

Per approfondire

Partecipate, una su 6 è in passivo - 28/08/2014, La Stampa

Archivio News:

Filtra per Tag: