Presentazione del dvd “Sindone. Storia di un mistero”

Alba, 22 maggio 2015 / Tag: Egea per il sociale

Grande successo di pubblico ha riscosso la prima presentazione a livello nazionale del film-documentario “Sindone. Storia di un mistero”, prodotto dal “Centro televisivo Vaticano” e da “Officina della comunicazione” e realizzato grazie al sostegno di Egea, che si è tenuta presso il teatro sociale di Alba nel tardo pomeriggio di venerdì 22 maggio. Mercoledì 3 giugno il dvd sarà presentato a Roma presso la Filmoteca Vaticana.

DSC_0113

All’incontro albese hanno portato i loro saluti al pubblico presente in sala il Vescovo, Mons. Giacomo Lanzetti e l’Amministratore delegato del Gruppo Egea, ing. PierPaolo Carini che ha spiegato le ragioni per le quali il Gruppo Egea ha sostenuto l’iniziativa: «Quando alcuni mesi fa siamo stati interpellati per sostenere la realizzazione di questo dvd e di questa iniziativa, io, il Presidente del nostro Consiglio di Sorveglianza, il nostro Direttore Generale, il gruppo dirigente e, in generale, tutte le persone di Egea coinvolte nel progetto, abbiamo subito aderito molto volentieri. Certamente, la fede e i valori che molti di noi condividono hanno fortemente incoraggiato questa decisione, che però muove anche da un altro importante obiettivo: quello di dare un contributo alla riflessione ed alla conoscenza e ciò a beneficio di tutti, sia credenti, sia non credenti. Questa valutazione è ancor più avvalorata dal convincimento che, in una società anche giustamente portata a svilupparsi con una velocità sempre maggiore, è quanto mai importante la ricerca di un equilibrio che faccia perno sul continuo sviluppo della riflessione e della conoscenza. Non ultimo, la scelta di sostenere quest’iniziativa assume per noi un valore particolare in considerazione del fatto che la Sacra Sindone, patrimonio dell’umanità tutta, è ormai da secoli accolta a Torino, in quel Piemonte che ci ha visti nascere e dove maggiormente si è radicata e sviluppata la nostra azienda».

Andrea Tornelli, giornalista e vaticanista de “La Stampa”, coautore del dvd ha detto: «Lavorando con l’equipe di Officina della Comunicazione ho avuto la riprova di un fatto: comunque la si pensi, la Sindone non lascia indifferenti! E’ un’immagine che provoca domande, che non ti fa rimanere tranquillo. E’ un’immagine che fa dibattere la comunità scientifica ma che continua ad attrarre e affascinare milioni di credenti e interessa anche chi non crede. La sua forza sta nell’essere una mappa visiva sulla quale è possibile leggere nel dettaglio tutto ciò che i Vangeli ci raccontano della Passione di Gesù. Mi ha colpito, lavorando con gli ottimi professionisti dell’”Officina della Comunicazione”, vedere come loro stessi si sono lasciati coinvolgere e interrogare dal mistero della Sindone».

Marco Roncalli, giornalista e saggista, coautore del dvd ha sottolineato come «il lavoro propone una riflessione sulla domanda che echeggia il versetto evangelico di Marco 8, 29-30: “E voi, chi dite che io sia?” ( Marco 8,29-30)», mette al centro «un segno, paradossalmente muto ed eloquente, al quale possiamo fare riferimento per rendere più viva la nostra meditazione sulla sofferenza  dell’uomo e  la Passione del Signore», presenta « un modo più ampio di affrontare  un dibattito fra specialisti che non hanno bisogno di lanciare continuamente annunci  o scoperte straordinarie o presuntamente tali,  un dibattito  fatto di equilibrio, rispetto, che questo documentario ha provato a fare,  in forma diretta, con ritmi  ricercati, scene e sequenze simboliche ,  andando anche al cuore di ciò che la Sindone  ha rappresentato e continua a rappresentare».

Gian Maria Zaccone, direttore scientifico del Museo della Sindone ha affermato: «La storia della Sindone è una storia di pietà e devozione. Attraverso la dolorosa immagine impressa sul telo, immediatamente riconoscibile, gli uomini da sempre hanno potuto risalire e meditare sul mistero del Dio fatto uomo, sulla sua dolorosa passione e morte per amore, intravedere la luce della resurrezione. La Sindone in questo senso rappresenta un piccolo ma non insignificante segno che la Provvidenza ha lasciato nella storia, che ha attraversato epoche, culture e contesti differenti senza mai cessare di trasmettere il suo messaggio, di essere segno di contraddizione, proprio per il suo ineludibile rimando alla realtà di Gesù Cristo».

Mons. Dario Edoardo Viganò, direttore del “Centro televisivo Vaticano” ha descritto il progetto: «”Sindone. Storia di un Mistero” è stata la nuova vincente sfida che il CTV ha voluto affrontare con Officina della Comunicazione nel raccontare ad un pubblico ampio un tema delicato e dibattuto come quello della Sacra Sindone, che rimanda alle origini del tema della Fede. Ne è risultato un prodotto sofisticato dal punto di vista tecnologico ed esaustivo sul fronte dei contenuti che, grazie al fondamentale contributo e supporto di Egea di Alba, è stato possibile realizzare. Una partnership vincente che ha unito al CTV e ad Officina della Comunicazione una importante realtà produttiva del territorio piemontese e noti editori e partner tecnologici quali il Gruppo S. Paolo, La Stampa e Sky3D. Questi ultimi consentiranno una capillare distribuzione del documentario su tutto il territorio nazionale».

DSC_0146

Hanno tirato le fila del dibattito, moderato dal giornalista Domenico Agasso,don Antonio Rizzolo, condirettore di “Famiglia Cristiana” e Michele Brambilla, vice-direttore de “La Stampa” che hanno spiegato i motivi per i quali le loro testate distribuiranno il dvd, a partire dal 4 giugno.

 “Officina della Comunicazione”, per voce di Nicola Salvi ed Elisabetta Sola, ha spiegato: «Abbiamo affrontato questo nuovo ed importante progetto strutturando insieme al CTV una troupe di grandi professionisti, a partire dalla stesura della sceneggiatura e fino alla gestione tecnologica delle modalità di ripresa, montaggio e post-produzione. Il prodotto è stato realizzato in tempi record, salvaguardando costantemente la qualità di ogni suo aspetto: ciò è stato possibile grazie alla consolidata metodologia di lavoro condivisa e ormai da tempo testata tra il Centro Televisivo Vaticano e Officina della Comunicazione. Prezioso l’incontro con il Gruppo Egea che ha virtuosamente accettato la sfida di sostenere un progetto produttivo cinematografico dai temi tanto universali quanto strettamente legati al territorio in cui la stessa Egea opera».

 Per approfondire

Archivio News:

Filtra per Tag: