Dal 1956

Sessant’anni di storia e di identità nel tempo

1956
L'inizio
1983
I primi svluppi
1985-1990
La Multiutility
1990-2000
L'azienda pubblico-privata
2000-2005
Il Modello Egea
2005-2010
La Sostenibilità
2010-2020
L'Espansione
2021
La storia continua...
Saldatura di un tubo del gas a ossigeno
Saldatura di un tubo del gas a ossigeno

1956

L'inizio

Egea nasce nel 1956 come “Esercizio Gas E Affini”. Gestisce e distribuisce il gas ad Alba, la città delle cento torri, resterà ed è tutt'ora fulcro e vetrina dello sviluppo di Egea oltre che sua sede amministrativa ed operativa.

Pulmino Egea in aiuto ai terremotati dell’Irpinia
Pulmino Egea in aiuto ai terremotati dell’Irpinia

1983

I primi svluppi

Nel 1983, l’arrivo dell’Ingegner Emanuele Carini e l’inizio di una strategia aziendale di espansione territoriale segnano il primo momento di radicale trasformazione. Piacentino di origini, l'Ingegner Carini ha creduto fortemente nella politica dello sviluppo del gas metano, l'ha perseguita nel corso della sua carriera distinguendosi come uno dei principali protagonisti nell'affermazione delle aziende multiutility in Italia. In Egea l'Ingegner Carini ha trasferito il proprio bagaglio di esperienze unite all'indubbie capacità tecniche.

Il primo passo ai fini dello sviluppo della multiservizi fu la nascita del Consorzio del Gas di Alba, Langhe e Roero con l'affidamento ad Egea della distribuzione del metano in oltre 40 comuni della zona; un primo traguardo che avviò i presupposti per un reale consolidamento dell’azienda all’interno del proprio settore e Territorio di appartenenza.

Teleriscaldamento della città di Alba
Teleriscaldamento della città di Alba

1985-1990

La Multiutility

Nel 1986 viene inaugurato il progetto del primo e innovativo impianto di Teleriscaldamento a servizio della città di Alba, modello successivamente esportato in numerosi centri della "provincia" piemontese e ligure. Oggi Alba è la città più teleriscaldata d'Italia tra i centri urbani con meno di 35.000 abitanti ed Egea è leader nazionale nella realizzazione di impianti di Teleriscaldamento a "misura" di realtà di medie dimensioni (pur sapendosi confrontare con successo anche con progetti più grandi come quello di Alessandria). Gli impianti sono spesso realizzati in partnership con Imprese ed attori locali.

Su questi principi si pongono le basi dello strutturarsi di Egea come multiutility cogliendo le sollecitazioni del Territorio e sviluppandone in un progetto industriale organico e integrato.

Castello di Grinzane Cavour
Castello di Grinzane Cavour

1990-2000

L'azienda pubblico-privata

Con l'acquisizione delle quote di Stirano (oggi Egea Ambiente), la multiutility segna il proprio ingresso del settore dei servizi ambientali, potenziato poco più tardi con l'acquisizione di "Alse" in partnership con la Comunità "Montana Alta Langa", operativa nei settori della raccolta rifiuti e del Ciclo Idrico Integrato. La vocazione di azienda multiservizi si rafforza ulteriormente con la gestione del Ciclo Idrico di Alba successivamente ampliata tramite l'acquisizione di "Tecnoedil" ai Territori di Langhe e Roero. Si potenzia parallelamente l'attività di distribuzione di gas metano, specie nell'Alta Langa.

Nel 1997 entrano a far parte della componente societaria numerosi comuni del Territorio; l’azienda diventa a piena titolo multiutility a capitale misto pubblico e privato. Si tratta di un’evoluzione significativa nella costruzione di un rapporto tra un soggetto privato ed Enti Pubblici: un nuovo partenariato, che concretizza una collaborazione strategica, grazie alla quale Egea consolida la sua posizione e dimostra la possibilità di unire in modo virtuoso le esigenze ampie di chi rappresenta la cittadinanza con l’efficienza e il modello gestionale di un soggetto di mercato.

Il primo sportello di Via Vivaro ad Alba
Il primo sportello di Via Vivaro ad Alba

2000-2005

Il Modello Egea

Con l’inizio del nuovo millennio, Egea prosegue il suo sviluppo esportando il modello che l’ha resa forte nel Territorio storico di riferimento in nuove zone geografiche. Sono gli anni della liberalizzazione del mercato energetico, affrontati con la partecipata “Egea Commerciale”, che diventa un player importante nella fornitura di Luce e Gas del Territorio. A partire da Alba, il Gruppo si espande nel resto del cuneese, divenendo punto di riferimento in Piemonte, Lombardia e Liguria.

Proseguono le acquisizioni e gli investimenti nel settore del Ciclo Idrico Integrato. Con l’impianto di potabilizzazione ad Alba e l’ingresso nell’assetto Societario di “Alpi Acque”, Egea arriva a ricoprire un bacino di utenza di oltre 300.000 cittadini. Oltre alla conferma del rapporto stabile tra Egea e i Soci Pubblici, si intensificano le relazioni con i principali attori privati locali.

Impianto Biometano di Ozegna
Impianto Biometano di Ozegna

2005-2010

La Sostenibilità

In anticipo sulle nuove esigenze di sostenibilità ambientale ed in piena sintonia coi valori del Gruppo, Egea avvia forti investimenti nella Green Economy. Vengono avviate nuove attività nel campo delle energie rinnovabili e, attraverso “Ardea Energia”, si aprono nuovi scenari verso la realizzazione di impianti fotovoltaici. A questi, sono da aggiungere gli impianti a biogas, alimentati da reflui zootecnici e biomasse vegetali. Continui sviluppi tecnologici uniti all’ingresso di nuovi Soci provenienti sia dal mondo dell’impresa che della finanza, che contribuiscono a consolidare il Gruppo e ad alimentarne la futura crescita, portano ad un considerevole aumento di capitale nel 2007, sottoscritto pressoché dalla totalità dei Soci industriali nell'esercizio del diritto di opzione contribuendo all'ingresso di nuovi Soci Privati e nuove sottoscrizioni, fino all'acquisizione di nuove azioni mediante il conferimento di partecipazioni societarie.

Centrale Teleriscaldamento di Alessandria
Centrale Teleriscaldamento di Alessandria

2010-2020

L'Espansione

Negli ultimi dieci anni Egea prosegue il suo impegno nel campo del Teleriscaldamento, sia perfezionando la propria capacità nella progettazione e realizzazione di impianti di dimensioni simili a quelli già in funzione (nuovi cantieri a Bra, Nizza Monferrato e Narzole), sia avviando un progetto di “grande respiro” a beneficio di una delle città più importanti del Piemonte: Alessandria. Nei servizi offerti alle Città, si aggiunge anche l’impegno nel miglioramento dell’illuminazione pubblica, nel settore delle energie rinnovabili rinnovato con i nuovi impianti a biogas e biometano. Egea apre il suo primo distributore di carburanti ad Alba, all’interno del quale sono presenti, oltre ai carburanti tradizionali, il GPL, il metano e colonnine di ricarica.

Il maturare come sintesi tra parte pubblica e privata, ciascuna in base ai propri carismi, entrambe con pari dignità sia nella compagine azionaria, sia nella governance, è stato una naturale conseguenza di un processo che vede Egea protagonista in settori diversi pur se tutti afferenti ai servizi pubblici. Del resto, proprio l'estrema varietà dei servizi costituisce uno dei punti di forza del proprio progetto industriale, consentendole di progredire adattandosi alle richieste di mercato.

Centrale Idroelettrica di Santa Vittoria D'Alba
Centrale Idroelettrica di Santa Vittoria D'Alba

2021

La storia continua...

Le positive esperienze acquisite negli anni permettono ad Egea di affrontare una nuova sfida con la realizzazione della prima centrale idroelettrica del Gruppo, a cura di “Tanaro Power”, nel Comune di Santa Vittoria d’Alba, proprio sul fiume Tanaro. Il Gruppo Egea è una vera organizzazione multiservizi e completa la sua offerta ai Territori con l’erogazione di servizi ambientali, settore in cui si amplia con l’aggiudicazione della raccolta dei rifiuti ad Alba, in Liguria e nelle Marche. Gli oltre 40 sportelli aperti sul Territorio, l’uso di tecnologie innovative e la continua ricerca di soluzioni che facilitino il dialogo tra Impresa e Cliente, sono tutti elementi che mettono in risalto la centralità del concetto di vicinanza, sostenibilità e competenza. Egea è presente anche a servizio delle Imprese, dove sviluppa soluzioni ad hoc per i propri Clienti, tra cui figurano grandi gruppi industriali e commerciali.

Energia e ambiente sono i due punti cardine per Egea, che nel piano 2020-2025 si è posta una serie di obiettivi con oltre 250 milioni di investimenti previsti: riduzione delle emissioni, massima efficienza, minori consumi, abbandono progressivo delle fonti fossili e produzione di energia da fonti rinnovabili, mobilità elettrica, produzione di biogas per limitare ulteriore produzione di CO2, puntando al miliardo di fatturato.